Aprosio girls

anto Antonella
“Che colore, che meraviglia”. Antonella adora le cose di Aprosio. Le porta con entusiasmo, le sa consigliare e quando una nuova creazione arriva in negozio ecco che esclama: “Che colore, che meraviglia!”. Paziente, deliziosa e riservata cura la relazione con la clientela .
emi Emi
Nella rete di perline. Emi ovvero la grafica, la donna on-line. E’ lei che “tesse” il sito di Aprosio. Giapponese, lascia che sia Sabina a seguire le vicende Aprosio in Giappone. Le Girls Aprosio hanno sempre avuto una vocazione per gli intrecci culturali internazionali.
saby Sabina
Il Giappone. E’ svizzera e segue con passione il Sol Levante. I clienti web del Giappone sono suoi. Il suo rigore elvetico trova una via speciale per il rigore giapponese. Sabina fa i modelli e lavora all’uncinetto, uno dei metodi alla base dei gioielli Aprosio.
 

Venti persone dalle mani d’oro lavorano per Aprosio in Italia e all’estero. Sono quasi tutte donne, ma gli uomini non mancano.